AVVENIRE (ITA) april 2016

Stradella, il “teatro dello spirito” nelle virtuose voci del Seicento

 

Con la registrazione del San Giovanni Crisostomo di Alessandro Stradella (1639-1682), Andrea De Carlo e l'Ensemble Mare Nostrum ci riportano alla stagione d'oro dell'oratorio seicentesco romano e alle storiche esecuzioni che avevano luogo nei sacri edifici e nei palazzi dei grandi mecenati, come quelli della regina Cristina di Svezia o dei cardinali Benedetto Pamphilj e Pietro Ottoboni.L'unica fonte musicale dell'opera è una partitura manoscritta conservata dal 1680 nella Biblioteca Estense di Modena, destinata a un organico limitato a cinque voci soliste e basso continuo; non è invece rimasta alcuna traccia del libretto e, tranne che per i protagonisti principali, l'identità degli altri personaggi deve essere dedotta dalla trama, che ruota intorno allo scontro tra Eudosia – nel disco il soprano Arianna Venditelli – moglie dell'imperatore d'Oriente Arcadio, e Giovanni di Antiochia – ruolo affidato al basso Matteo Bellotto – patriarca di Costantinopoli (e oggi dottore della Chiesa), detto appunto “Crisostomo” (bocca d'oro) per le sue doti di eccelso oratore, deposto ed esiliato dalla basilissa in un remoto villaggio in Armenia, dove troverà poi la morte.Lo scontro tra queste due figure viene simbolicamente traslato nella contrapposizione di valori che vedono fronteggiarsi da un lato il culto del potere, la vanità e l'idolatria e dall'altro l'umiltà, la virtù e il timore di Dio. Un eterno conflitto che Stradella traduce in modo magistrale alternando momenti riflessivi e speculativi a episodi contraddistinti da una scrittura altamente virtuosistica, come testimoniano le vorticose arie di Eudosia “Rei timori, perché a stuolo” e “Su, destati, o sdegno!”, che riflettono il temperamento battagliero che arde nell'animo dell'imperatrice. Merito indiscusso degli interpreti assecondare con intelligenza e partecipazione la grande varietà di soluzioni espressive e la raffinata caratterizzazione psicologica degli “attori” chiamati sul palcoscenico di questo ideale “teatro dello spirito”

 
Andrea Milanesi
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey YouTube Icon